Uno strano problema?

Che la mia mira non fosse da cecchino come Voss:D già lo avevo capito ma, giocando in America’s Army 3, dove il calcolo della deflessione è molto meno importante, mi sono accorto che in alcune giornate sono un killer in altre una schiappa. Mi spiego meglio. Partendo dal presupposto che la regola è “puntino rosso sul nemico”, in alcune sessioni di gioco i miei proiettili sembrano essere dei fantasmi anche quando sparo a nemici pressochè fermi. In IL2 davo la colpa ad errati anticipi ma, prestando attenzione,mi è risultato chiaro che in alcune serate riesco a centrare un aereo anche a 300m mentre in altre, anche a meno di 100m, non vedo nessun colpo andare a segno. Mi sorge a questo punto il dubbio che sia un problema (oltre della mia mira schifosa) di un certo ritardo nelle immagini che visualizzo a monitor rispetto al server dove gioco. Ho provato a valutare ping e frame rate nelle varie circostanze ma risultano essere ininfluenti. Qualcuno sa se esista un test per valutare la sincronia del gioco rispetto al server dove si sta giocando?

Mah, se considero che l’altra volta con Walty e Ragman ho scaricato mezzo caricatore di mitragliatrici e mezzo caricatore di cannoncini su un BF110 che volava rettilineo e livellato e non l’ho abbattuto ne l’ho visto fumare mentre in un’altra sessione con il mio Zero ho trasformato in Storia diversi caccia americani (oltre che eliminato te - Ragman - che mi sei passato per un solo istante davanti le mitragliatrici in piena azione) si, penso che possa esistere un problema gravissimo di sincronia.

McOrion

A parer mio, se il ping supera 300 ci può essere qualche problema, ma se è inferiore non influisce quasi per niente.
Ovviamente è solo la mia opinione e impressione, ma in generale quando i problemi di mira sono legati al lag la cosa si nota chiaramente, perchè gli aerei “warpano” da una posizione all’altra, invece che volare normalmente… Al contrario, se tutto sembra “liscio come l’olio”, i problemi di mira credo siano imputabili ai… problemi di mira!:smiley:
Senza contare che molto dipende dal nostro stato: se uno è stanco, magari non se ne rende conto ma ha i riflessi rallentati e bastano quei 3 decimi di secondo in più per mandare a vuoto un tiro in deflessione o “alla cieca”. (in effetti, proprio stamattina pensavo che, in certi frangenti, un secondo è veramente un tempo moooolto lungo!;)).
Sommando la cosa al :bootyshk:, ecco che alle volte ci riesce il tiro impossibile e buttiamo giù un nemico in una frazione di secondo, mentre altre spariamo a più non posso senza alcun effetto.:o

P.s. @Mac: non so come sia andata, ma se ti sei piazzato ad ore 6 level del 110, magari ad una distanza eccessiva (cosa che capita, viste le maggiori dimensioni dell’aereo rispetto ad un monomotore), soprattutto con un caccia che deve sparare “a convergenza” come uno Spit, è molto probabile che effettivamente non hai colpito il nemico… Anche perchè da ore 6 level un aereo è un cerchietto (la fusoliera) attraversato da una linea (le ali): per questo è sempre opportuno attaccare da sopra o da sotto, in modo da avere più superficie esposta (la “croce”, come la chiamo io) a cui mirare.:wink:

I problemi di mira ci sono e non li nascondo. La condizione fisica poi influisce sicuramente. In un FPS (First Person Shooter) dove non ci sono troppi calcoli di traiettoria da fare una volta collimato il mirino con il bersaglio è fatta ed invece, alcune sere, posso scaricare un caricatore addosso a qualcuno senza neanche ferirlo ( dove gioco non ci sono cheater)anche a distanze piuttosto ridotte. Altre sere invece, quando spari, ne vedi gli effetti.:confused:

Io intendevo dire che, a parer mio, IL-2 presenta molti meno problemi di mira legati al lag della maggior parte degli FPS… non so perchè, ma mi pare che il ping influisca molto meno che negli sparatutto. Poi magari sbaglio, per carità… :wink:

C’e’ anche un problema legato al TIPO di aereo che stai volando. alcuni aerei di IL2 sono ben “tarati” sul cosiddetto “recoil” cioe’ mentre spari l’aereo non subisce sensibili variazioni di volo (es P40, bf109, FW…) , mentre altri hanno un esagerato recoil (che oltretutto e’ una rappresentazione realistica alquanto discutibile specialmente per piattaforme riportate stabili come il P51 o F4F che invece nel gioco mentre spari diventano una vera giostra:(… anni fa’ c’e stato un lungo dibattito nel forum ufficiale riguardo a questa cosa ma poi sostanzialmente tutto e’ rimasto invariato. inoltre il gioco stesso (cosa evidente sopratutto in SP/Off-Line) fa’ “cheat” al momento che inizi a sparare provocando un “effetto biglia” sul punto di mira (fateci caso…) l’aereo cioe’ inizia autonomamente a produrre piccoli movimenti sferici dal centro del gunsight, altro “bug” mai risolto.tutti si dannano a moddare di tutto tranne a risolvere i veri problemi come questi. :bootyshk:

Voss era inseguito e io a mia volta mi son messo a breve distanza dal 110. Breve credo sia circa 200 metri con l’aereo già oltre il cerchio interno insomma.

Le mie mitraglie erano tarate a 300 metri, i cannoni a 200 metri (in pratica mi affido ai cannoni e uso le mitraglie come traccianti e per garantirmi qualche colpo su nemici a lunga distanza contando sull’effetto panico, da quando faccio così il mio tasso di abbattimenti è… nato :cool:)

Gli ho svuota le mitragliatrici e i cannoni. Se fosse stato a 300 metri le mitragliatrici gli avrebbero scritto “McOrion” sulla vernice, a 200 metri i cannoni gli avrebbero scritto “Zorro” sulla maglietta.

McOrion

Mai notato…:confused:

@Mac: sei sicuro allora che il problema non sia stato dovuto al fatto che i proiettili, subendo l’effetto della gravità, “cadono” verso il basso mentre avanzano verso il nemico? Ragion per cui, spesso, se sei ad ore 6 del nemico e miri esattamente al centro di esso (il famoso cerchietto attraversato dalla linea) i colpi gli passano sotto e non gli arrivano addosso…
Quindi, spara sempre un po’ più in alto e più avanti del nemico: il più delle volte mancare un bersaglio è dovuto a poco anticipo e/o a poco “alzo” della mira, con i colpi che finiscono dietro e sotto al bersaglio. Inoltre, c’è sempre da considerare l’angolo di imbardata, per cui un aereo che sta usando il timone, anche se vola orizzontale, in realtà si sta spostando su un lato (un movimento difficile da percepire da chi sta sparando) e quindi i nostri colpi gli sfilando molto spesso a fianco…:mad:
Dico questo non perchè voglio convincerti che spari male: al contrario, vorrei farti capire quanto sia complicato, e a volte impossibile, eseguire un tiro perfetto anche in situazioni semplici e come, di conseguenza, molto spesso un “eccesso di sicurezza” ci porti ad trascurare alcuni elementi, frustrando la nostra mira.:o
Poi certo: sparando ad un bersaglio piccolo come l’ormai celeberrimo cerchietto con la linea:D, anche il lag può contribuire a non farci centrare il bersaglio! E infatti, ripeto, è sempre meglio sparare dall’alto o dal basso, visto che il bersaglio presenta una superficie d’impatto maggiore.:wink:

Per farla breve, quando becchi qualcuno è solo una questione di :bootyshk:… :roflmao:

Niente di più vero Chip. Nell’ultima missione della SEOW ho sparato a un 109 con un angolo di attacco di circa 40°. Lui era in picchiata su Wolf e le mie intenzioni erano solo di spaventarlo visto che era a circa 300m e ho i cannoncini tarati a 180. Invece hainiziato a fumare come un turco:D
Se questo non è :bootyshk:???:roflmao:

Hm, calcolato pure e ho fatto anche un poco su e giù col muso per vedere se cambiava qualcosa (tanto per dire quanti proiettili io abbia sparato).

Beh, lo scopo era liberare Voss e ha funzionato, questo importa però devo giocarmi qualche missione single player per affinare la mira (obiettivi facili e prevedibili per provare diverse soluzioni di tiro).

McOrion